Tasto newsletter

   newsletter

immagine_header

immagine_header.png

Vuoi ospitare uno stage di afrodanza?

Nella società moderna l'essere umano si comporta come fosse a-corporeo, o meglio il corpo è ridotto ad essere uno strumento meccanico. Soltanto quando si ammala ci ricordiamo di lui e di quanto in fondo ne dipendiamo. Uomini e donne in Occidente ignorano le possibilità che le loro spalle, i loro dorsi, i loro petti, le loro anche, le loro ginocchia, le loro caviglie possono offrirgli, ed ogni parte del corpo è ridotta ad esercitare soltanto qualcuna delle sue molteplici funzioni. Questo stage offre un approccio alla danza africana, una danza che rappresenta un meraviglioso cammino per ritornare ad abitare nei nostri corpi.

Nello stage non si tratta di entrare in trance per scaricare le tensioni di una settimana di lavoro (immagine stereotipata della danza africana), ma di ritrovare la vitalità e l'allegria racchiuse in questa espressione culturale, ricaricare le batterie energetiche, tornare a sentire il contatto con il suolo, riattivare i chakra con l'aiuto del fantastico contagio delle percussioni dal vivo.

Lo stage non è indirizzato ai veterani delle discipline sportive, ma avrà quasi il carattere di un viaggio in Africa. Unendo l'efficacia delle tecniche della danza africana a quelle più varie della sua ricerca personale, l'insegnante lavorerà su passi e ritmi fondamentali di questa danza concentrandosi in particolare sulla tecnica dell'isolamento e sulla coscienza ritmica, trasmettendo al contempo anche le emozioni dell'incontro con culture di paesi quali l'Africa e il Brasile.

Con l'aiuto di semplici coreografie i passi di danza verranno eseguiti ripetutamente, permettendo al corpo di integrare e comprendere movimenti insoliti e di sviluppare poco a poco la sensibilità ritmica.